P.IVA e società.

In questa sezione le risposte ai quesiti posti da parte di liberi professionisti, rappresentanti di società e ditte.

10 commenti su “P.IVA e società.”

    1. Nel caso sia stata emessa bolletta doganale, non è richiesto l’invio dello spesometro estero.

    1. Il sisma-bonus può essere usufruito anche da parte di una società SRL, a condizione che l’immobile sia in proprietà o affitto e le spese siano intestate alla società.

  1. Sono socio di una srl, vorrei uscirne ma gli altri due soci si oppongono, per ora verbalmente. Posso uscire o sono obbligato
    a restare?

    1. Deve controllare cosa stabilisce l’atto costitutivo della società.
      In ogni caso, la legge stabilisce che il diritto di recesso spetta ai soci in talune circostanze (non hanno acconsentito al cambiamento dell’oggetto sociale, alla fusione della società, ecc.).
      Inoltre, se la società è costituita a tempo indeterminato il diritto di recesso compete al socio in ogni momento e può essere esercitato con un preavviso di almeno sei mesi.

    1. Il pagamento delle marche da bollo relative alle fatture elettroniche deve essere effettuato ogni tre mesi, entro il giorno 20 del mese successivo al trimestre di riferimento.
      L’Agenzia delle Entrate rende noto l’ammontare dovuto con una specifica comunicazione nella pagina personale del contribuente sul proprio sito internet: l’importo potrà poi essere pagato con F24.

    1. Per acquisti di merce al di fuori dell’Europa, sono necessari tre documenti per la regolare tenuta della contabilità:
      – bolletta doganale
      – fattura spedizioniere che ha curato le operazioni con la dogana
      – fattura fornitore extra-comunitario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.