22 commenti su “Sezione generale.”

  1. Salve, mi permetto di chiedere informazioni per una mia situazione personale: ho problemi di calvizia, che mi provocano un disagio psicologico (non disagio di salute), se compro una parrucca ho diritto a sconti o riduzioni di prezzo?

    1. L’Agenzia delle Entrate ha fornito un chiarimento proprio in questi giorni su questo argomento: è possibile beneficiare dell’IVA agevolata al 4% per l’acquisto anche di parrucche, a condizione che ci sia una prescrizione da parte di un medico pubblico dell’Asl di competenza.

    1. I turisti extra-UE possono acquistare in Italia senza applicazione dell’IVA o con la possibilità di richiedere il rimborso dell’IVA pagata al verificarsi di alcuni requisiti:
      – soggetto privato residente in paesi non UE;
      – importi degli acquisti destinati all’uso personale superiori ad euro 154,94 con fattura;
      – i beni devono uscire dall’unione europea entro 3 mesi;
      – la fattura vistata alla dogana deve essere restituita al commerciante da parte delle società che provvedono al visto.
      Il commerciante, generalmente, può fare fattura senza iva ed attendere che gli venga restituita la fattura vistata oppure emette fattura con iva che il turista provvederà a farsi rimborsare dalle società autorizzate.

  2. Buongiorno, chiedo una domanda riguardante il mio caso: sono italiano ma residente in Inghilterra (iscritto AIRE) da un anno circa dove lavoro con contratto di lavoro come dipendente. La dichiarazione dei redditi devo farla ancora in Italia?

    1. Il cittadino italiano residente all’estero non è obbligato a fare la dichiarazione dei redditi in Italia, se in Italia non possiede altri redditi (ad es. redditi di locazione, ecc.).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.